Casa

Come Preparare Burro di Cocco

Quando la pelle del corpo appare opaca, significa che le cellule morte sono rimaste depositate sull’epidermide.

Quindi dovresti ricorrere ad un trattamento esfoliante e nutriente per donare luminosità alla tua pelle. Il risultato sarà una pelle libera di respirare.

cocco

Occorrente
Farina di cocco
Acqua
Una garza di cotone

Per prima cosa prendi un pentolino pulito e mettici 200 grammi di farina di cocco (reperibile in ogni supermercato al reparto dei dolci), successivamente ricopri il tutto con dell’acqua, deve superare di almeno due centimetri il livello della farina di cocco. Metti il pentolino sul fuoco e porta ad ebollizione.

Appena vedi che l’acqua bolle, spegni il fornello e lascia riposare il composto per una mezz’ora. Ora devi filtrare il cocco, prendi un nuovo contenitore e mettici sopra una garza di cotone pulita, versaci sopra il composto e vedrai che la farina di cocco verrà filtrata e i residui verranno catturati dalle fibre di cotone. Premi sul cocco per avere la maggior quantità di liquido nutritivo.

Lascia il liquido filtrato a riposo in frigorifero per una notte, il giorno seguente noterai che sulla superficie si è formata una crosticina bianca, prelevala aiutandoti co un cucchiaino. Ora che hai ottenuto il burro, conservalo in un barattolino a chiusura ermetica, puoi utilizzarlo fino a qualche settimana. Le sue proprietà nutrienti idratano a fondo la pelle. La farina di cocco che era rimasta sulla garza la puoi utilizzare sotto la doccia come scrub strofinandotela per bene. Invece l’acqua da cui hai tolto la crosticina (burro) la puoi usare come impacco sui capelli.

Casa

Come Preparare Burro Chiarificato

Il burro chiarificato, si usa soprattutto nella cucina olandese, indiana e francese. Con esso si possono preparare alcune salse e si possono fare anche le fritture. La chiarificazione del burro consiste nell’eliminazione, per mezzo del calore, dell’acqua e delle proteine del latte contenute in esso.

Mettete una certa quantità di burro in un tegame e scioglietelo a bagno maria (In questo caso dovrete fare in modo di non fare toccare il tegame contenente il burro con l’acqua contenuta nel tegame sottostante). Con l’effetto del calore, ovviamente il burro si scioglierà, e vedrete comparire una patina schiumosa sulla superficie. Questa sostanza dovrà essere eliminata mano a mano che si formerà, con un mestolo o un cucchiaio, ma attenzione, non mescolate mai con il resto del burro fuso.

Lascerete a cuocere il burro a bagnomaria fino a che una sostanza biancastra si raccoglierà sul fondo (caseina). Il momento in cui il burro sarà di colore giallo intenso, filtrate il burro appunto, “chiarificato” con un colino ricoperto di stoffa di lino o, in alternativa, con un pezzo di garza in modo da filtrare accuratamente il liquido.

Una volta preparato e filtrato il “burro chiarificato”, se non dovete usarlo immediatamente, versatelo in barattoli di vetro con il coperchio a chiusura ermetica e conservatelo in frigo per un tempo anche prolungato. Il burro chiarificato, infatti, ha tempi di conservazione molto più lunghi rispetto al burro intero.

Casa

Come Sostituire le Cerniere della Porta del Forno

Se il vostro forno funziona benissimo, ma avete un problema con la porta sappiate che le porte di quasi tutti i forni si possono togliere, in modo da poter sostituire le cerniere o le molle che permettono alla porta di aprirsi dolcemente o solo in parte. Se la porta del vostro forno ha qualche problema nell’apertura potrete facilmente riparala.

Occorrente
Cacciavite
Cerniere di ricambio
Molle di ricambio

Prima di iniziare il lavoro, dovete procurarvi cerniere e molle di ricambio adatte al vostro tipo di forno. In genere sul foglio delle istruzioni o su internet dovreste trovare le indicazioni i modelli corretti da acquistare adatti al vostro tipo di forno.
A questo punto aprite parzialmente la porta e afferratela per i lati, muovetela verso l’alto e staccatela dai cardini.

Per sostituire le cerniere, svitatele con un cacciavite. Sganciate le eventuali molle (non sono presente in tutti i modelli, in alcuni il lavoro delle molle è svolto semplicemente dalle cerniere). Montate cerniere e eventuali molle. Se vi sarete procurati i ricambi giusti, non dovreste avere problemi per installarle. Per dettagli sui vari modelli, è possibile vedere questa guida sul sito Riparare.net.

Per sostituire le molle sistemate dietro le cerniere e collegate con esse, staccate semplicemente le molle dalle cerniere. In seguito sganciate l’altra estremità e sostituitele rimettendone di nuove al posto delle molle rimosse. Per rimontare la porta del forno, infilatela nuovamente sui cardini e spingetela verso il basso.

Casa

Come Preparare Bocconcini di Zucca

Cubetti di zucca e di polenta al forno, accompagnati dalla salsa a base di miele, sono deliziosi e molti nutrienti. Per realizzare questa ricetta semplice occorrono: quaranta minuti per la preparazione e trenta minuti circa per la cottura. Seguitemi nella ricetta.

Occorrente
Mezza zucca rossa piccola
300 g di polenta pronta o preparata il giorno prima
1 cucchiaio di semi di sesamo nero tostati
Sale grosso
Olio extravergine d’oliva
Sale e pepe
Per la salsa:
6 cucchiai di miele
1 cucchiaio abbondante di zenzero fresco grattugiato
2 cucchiai di salsa di soia
2 cucchiai di aceto balsamico
3 cucchiai di Marsala

Eliminate dalla zucca la scorza, i semi e i filamenti. Tagliate la polpa a cubetti. Riducete anche la polenta a cubetti delle stesse dimensioni. Versate 2 cucchiai di olio in un piatto fondo e rotolatevi la zucca e la polenta. Passatele poi nel sale grosso, in modo che questo rimanga attaccato. Mettete nell’olio la polenta e fatevi aderire il sesamo.

Sistemate i cubetti di zucca in una teglia rivestita di carta da forno e fate cuocere in forno, preriscaldato a 200 °C, per 30 minuti o fino a cottura completata (dipende dalle dimensioni). Quando la zucca sarà a metà cottura infornate anche la polenta in un’altra teglia, sempre rivestita di carta da forno.

Termineranno insieme la cottura. In una padella ampia o nel wok, raccogliete tutti gli ingredienti della salsa con 1 cucchiaio di olio. Fate sobbollire fino a ottenere una consistenza fluida. Servitela a parte. Potete servire i bocconcini infilati con stuzzicadenti oppure fatene degli spiedini, alternando polenta e zucca con tocchetti di formaggio piccante.

Casa

Come Preparare il Budino di Cioccolato Bianco

Il budino di cioccolato bianco è un delizioso dessert ideale in ogni periodo dell’anno. Questa squisitezza può essere servita dopo un pranzo oppure come merenda ideale anche per i più piccoli.

Il budino di cioccolato bianco non può essere inserito nelle diete dimagranti.

cioccolato bianco

Occorrente
125 g di cioccolato bianco
250 ml di panna
3 cucchiai di liquaore a crema
2 uova
3 cucchiai di acqua
Gelatina in polvere
140 g di fragole
140 g di lamponi
140 grammi di ribes
5 cucchiai di zucchero
125 ml di liquore al lampone

Mettere il cioccolato in una ciotola resistente al calore e appoggiarla su una pentola con acqua bollente. Fondere il cioccolato a fuoco dolce poi togliere dal fuoco e lasciare raffreddare a temperatura ambiente. Mettere la panna in un pentolino e portarla a ebollizione a fuoco lento, togliere dal fuoco e versare la panna con il liquore alla crema nel cioccolato.

Lasciare intiepidire, poi unire i tuorli uno alla volta nel composto. Spruzzare di acqua la gelatina in una ciotola, lasciare da parte per tre minuti, poi farla sciogliere a bagnomaria. Unire la crema al cioccolato e mettere da parte fino a quando si sarà rappresa. Ungere sei stampini da budino e foderarli con carta da forno.

Montare gli albumi e unirli alla crema, suddividerla negli stampini e livellarla. Coprire con la pellicola trasparente e mettere in frigo per due ore. Cospargere le fragole, i ribes e i lamponi con lo zucchero, irrorare con liquore ai lamponi e mettere i frigo. Sformare i budini e distribuirgli intorno la frutta al liquore di lamponi.