Casa

Come Improvvisarsi Dj per una Festa

La musica non può di certo mancare! E cosa c’è di meglio di un programma che ci mette a disposizione numerosissime funzioni, per far ballare gli ospiti? Il programma è adatto sia per i professionisti che per i principianti, basta farci un po’ la mano!

Per prima cosa procurarti VirtualDJ. Questo programma è molto utile sia per i professionisti del settore che per i dilettanti alle prime armi. Basta imparare ad usarlo e lanciarsi nella musica.Una volta avviato il programma, noterai subito un’interfaccia ricca di funzioni. Vediamo insieme come usare le principali.

Saltano agli occhi i due piatti. Trascinando una canzone sul piatto, ne attivi la riproduzione. Questo è molto utile quando vuoi mixare le tue canzoni automaticamente. Ovviamente, tramite le opzioni, puoi anche scegliere di riprodurre un piatto in cassa ed uno in cuffia, in modo da ottenere un mix professionale.

Tra i due piatti, al centro, trovi i controlli del volume. Quelli posizionati in verticale si riferiscono ai due piatti, mentre quello in basso (e posizionato in orizzontale) serve per prediligere il suono di un piatto piuttosto che dell’altro. Sempre in questo settore, trovi i tre pulsanti per l’eliminazione dei bassi, dei medi e degli alti.

Sulla sinistra del primo piatto (e sulla destra del secondo), trovi la sezione “Effects”, tramite la quale puoi aggiungere bellissimi effetti alla tua musica. Ovviamente puoi aggiungerne anche altri personalizzati da te. Più in basso (sempre nella zona del piatto), trovi i pulsanti per la ripetizione di sezioni della musica e gli hotcut, che servono per selezionare un massimo di tre punti preferiti e, una volta impostati, far ripartire la musica da quel punto.

In fondo all’interfaccia, trovi un’altra sezione fondamentale del programma. Sulla sinistra, puoi sfogliare tutti i file e le cartelle presenti sul tuo computer. Nella zona centrale, visualizzerai i file riproducibili contenuti all’interno della cartella che hai selezionato. La funzione “Cerca” è comodissima se si lavora con grandi quantità di file. Sulla destra, invece, puoi trascinare i brani che desideri per formare una playlist. Questa può risultare utile quando non vuoi mixare tu le canzoni, ma vuoi che lo faccia il programma per te.

Per fare in modo che il programma mixi automaticamente le canzoni, inizia con il creare una playlist. Una volta creata, clicca sul piccolo pulsante tondo sulla sinistra della playlist “Abilita/Disabilita mix automatico”. In questo modo, il programma miscelerà automaticamente per te tutte le canzoni inserite nella playlist. Ciò non toglie che puoi riprendere in qualunque momento il controllo del mix e della successione dei brani.

Settimo ed ultimo passo riguarda le impostazioni che, per la maggior parte dei dilettanti, non c’è bisogno di modificare. Comunque, cliccando sul punsante Config in alto, hai la possibilità di accedere a tutta la configurazione del programma, che spazia dal semplice cambio di skin alla scelta della gestione dei vari canali.

Lascia un commento