Browse Author by admin
Casa

Dieta del Cioccolato – Come Funziona

Inserire del cioccolato all’interno di una dieta ipocalorica non può che essere positiva per l’umore e soprattutto può soddisfare la voglia di dolce e fare in modo da non buttarsi sul cibo spazzatura. Purchè non se ne abusi però.

Il cioccolato dunque fa bene e può essere inserito nella dieta purchè si rispettino alcune regole come quella che il cioccolato deve essere fondente puro e non addizionato ad altre sostanze come zuccheri o latte.

1-2 quadretti possono essere consumati a merenda oppure si può optare per una cioccolata calda prima di andare a letto, ma rigorosamente senza zucchero.

Può essere consumato anche a fine pasto soddisfando la voglia di dessert, in questo modo non saremo portati a consumare altro.

Si può abbinare al mandarino per soddisfare meglio il palato oppure ad un tè

Evitare di mescolarlo al latte

La dieta del cioccolato è in realtà un modo di mangiare sano quindi una dieta che include il consumo di cioccolato fondente nei modi di cui sopra, ma che non è basata sul consumo esclusivo di cioccolato.

Vediamo allora come è composta

Colazione
macedonia di frutta
cereali integrali con latte scremato

Spuntino
pop corn e frutta

Pranzo
insalata
insalata di pasta

Merenda
verdure crude
pop corn
frullato di frutta

Cena
tagliatelle al pomodoro
insalata verde
verdure a vapore
snack serale
pop corn
1-2 quadratini di cioccolato fondente puro oppure cioccolata calda in tazza, amara

Durante la dieta bisogna evitare l’uso degli zuccheri, il consumo di frutta secca e semi oleosi, le carni rosse, il caffè e le bibite gasate.

Casa

Come Preparare Burro Chiarificato

Il burro chiarificato, si usa soprattutto nella cucina olandese, indiana e francese. Con esso si possono preparare alcune salse e si possono fare anche le fritture. La chiarificazione del burro consiste nell’eliminazione, per mezzo del calore, dell’acqua e delle proteine del latte contenute in esso.

Mettete una certa quantità di burro in un tegame e scioglietelo a bagno maria (In questo caso dovrete fare in modo di non fare toccare il tegame contenente il burro con l’acqua contenuta nel tegame sottostante). Con l’effetto del calore, ovviamente il burro si scioglierà, e vedrete comparire una patina schiumosa sulla superficie. Questa sostanza dovrà essere eliminata mano a mano che si formerà, con un mestolo o un cucchiaio, ma attenzione, non mescolate mai con il resto del burro fuso.

Lascerete a cuocere il burro a bagnomaria fino a che una sostanza biancastra si raccoglierà sul fondo (caseina). Il momento in cui il burro sarà di colore giallo intenso, filtrate il burro appunto, “chiarificato” con un colino ricoperto di stoffa di lino o, in alternativa, con un pezzo di garza in modo da filtrare accuratamente il liquido.

Una volta preparato e filtrato il “burro chiarificato”, se non dovete usarlo immediatamente, versatelo in barattoli di vetro con il coperchio a chiusura ermetica e conservatelo in frigo per un tempo anche prolungato. Il burro chiarificato, infatti, ha tempi di conservazione molto più lunghi rispetto al burro intero.

Casa

Come Sostituire le Cerniere della Porta del Forno

Se il vostro forno funziona benissimo, ma avete un problema con la porta sappiate che le porte di quasi tutti i forni si possono togliere, in modo da poter sostituire le cerniere o le molle che permettono alla porta di aprirsi dolcemente o solo in parte. Se la porta del vostro forno ha qualche problema nell’apertura potrete facilmente riparala.

Occorrente
Cacciavite
Cerniere di ricambio
Molle di ricambio

Prima di iniziare il lavoro, dovete procurarvi cerniere e molle di ricambio adatte al vostro tipo di forno. In genere sul foglio delle istruzioni o su internet dovreste trovare le indicazioni i modelli corretti da acquistare adatti al vostro tipo di forno.
A questo punto aprite parzialmente la porta e afferratela per i lati, muovetela verso l’alto e staccatela dai cardini.

Per sostituire le cerniere, svitatele con un cacciavite. Sganciate le eventuali molle (non sono presente in tutti i modelli, in alcuni il lavoro delle molle è svolto semplicemente dalle cerniere). Montate cerniere e eventuali molle. Se vi sarete procurati i ricambi giusti, non dovreste avere problemi per installarle. Per dettagli sui vari modelli, è possibile vedere questa guida sul sito Riparare.net.

Per sostituire le molle sistemate dietro le cerniere e collegate con esse, staccate semplicemente le molle dalle cerniere. In seguito sganciate l’altra estremità e sostituitele rimettendone di nuove al posto delle molle rimosse. Per rimontare la porta del forno, infilatela nuovamente sui cardini e spingetela verso il basso.

Casa

Come Preparare Bocconcini di Zucca

Cubetti di zucca e di polenta al forno, accompagnati dalla salsa a base di miele, sono deliziosi e molti nutrienti. Per realizzare questa ricetta semplice occorrono: quaranta minuti per la preparazione e trenta minuti circa per la cottura. Seguitemi nella ricetta.

Occorrente
Mezza zucca rossa piccola
300 g di polenta pronta o preparata il giorno prima
1 cucchiaio di semi di sesamo nero tostati
Sale grosso
Olio extravergine d’oliva
Sale e pepe
Per la salsa:
6 cucchiai di miele
1 cucchiaio abbondante di zenzero fresco grattugiato
2 cucchiai di salsa di soia
2 cucchiai di aceto balsamico
3 cucchiai di Marsala

Eliminate dalla zucca la scorza, i semi e i filamenti. Tagliate la polpa a cubetti. Riducete anche la polenta a cubetti delle stesse dimensioni. Versate 2 cucchiai di olio in un piatto fondo e rotolatevi la zucca e la polenta. Passatele poi nel sale grosso, in modo che questo rimanga attaccato. Mettete nell’olio la polenta e fatevi aderire il sesamo.

Sistemate i cubetti di zucca in una teglia rivestita di carta da forno e fate cuocere in forno, preriscaldato a 200 °C, per 30 minuti o fino a cottura completata (dipende dalle dimensioni). Quando la zucca sarà a metà cottura infornate anche la polenta in un’altra teglia, sempre rivestita di carta da forno.

Termineranno insieme la cottura. In una padella ampia o nel wok, raccogliete tutti gli ingredienti della salsa con 1 cucchiaio di olio. Fate sobbollire fino a ottenere una consistenza fluida. Servitela a parte. Potete servire i bocconcini infilati con stuzzicadenti oppure fatene degli spiedini, alternando polenta e zucca con tocchetti di formaggio piccante.

Casa

Come Preparare il Budino di Cioccolato Bianco

Il budino di cioccolato bianco è un delizioso dessert ideale in ogni periodo dell’anno. Questa squisitezza può essere servita dopo un pranzo oppure come merenda ideale anche per i più piccoli.

Il budino di cioccolato bianco non può essere inserito nelle diete dimagranti.

cioccolato bianco

Occorrente
125 g di cioccolato bianco
250 ml di panna
3 cucchiai di liquaore a crema
2 uova
3 cucchiai di acqua
Gelatina in polvere
140 g di fragole
140 g di lamponi
140 grammi di ribes
5 cucchiai di zucchero
125 ml di liquore al lampone

Mettere il cioccolato in una ciotola resistente al calore e appoggiarla su una pentola con acqua bollente. Fondere il cioccolato a fuoco dolce poi togliere dal fuoco e lasciare raffreddare a temperatura ambiente. Mettere la panna in un pentolino e portarla a ebollizione a fuoco lento, togliere dal fuoco e versare la panna con il liquore alla crema nel cioccolato.

Lasciare intiepidire, poi unire i tuorli uno alla volta nel composto. Spruzzare di acqua la gelatina in una ciotola, lasciare da parte per tre minuti, poi farla sciogliere a bagnomaria. Unire la crema al cioccolato e mettere da parte fino a quando si sarà rappresa. Ungere sei stampini da budino e foderarli con carta da forno.

Montare gli albumi e unirli alla crema, suddividerla negli stampini e livellarla. Coprire con la pellicola trasparente e mettere in frigo per due ore. Cospargere le fragole, i ribes e i lamponi con lo zucchero, irrorare con liquore ai lamponi e mettere i frigo. Sformare i budini e distribuirgli intorno la frutta al liquore di lamponi.