Altro

Come Fare Muovere le Marionette

Una marionetta che si rispetti deve essere mossa con praticità e bravura, possibilmente su un palcoscenico predisposto all’uso. Per farla muovere devi attaccare dei fili a cui è appesa una tavoletta di legno. Spostando e muovendo tale tavoletta la marionetta eseguirà dei gesti e delle azioni ben precise. Ecco come.

Per prima cosa devi realizzare la crociera di comando: per farla, ti servirai di una tavoletta di legno che fungerà da asse principale. L’altra viene tagliata a metà e le due assicelle vengono poi disposte a croce sull’asse principale: solo una di esse viene fissata. Nell’assicella mobile pratica un foro che permetterà ad un chiodo di entrare ed uscire facilmente. Pianta quindi un chiodo nell’asse principale ed all’occorrenza collocavi sopra l’assicella.

Per quanto attiene ai fili, devono essere resistenti come il nylon o il lino, possibilmente di colore nero, meno facile da individuare. La loro lunghezza va calcolata in modo che tu possa tenere la crociera all’altezza della vita, mentre dai lo spettacolo, ricordati che per primi si attaccano i fili della testa, incollati o cuciti appena sopra le orecchie, poi seguono tutti gli altri. Affinché i fili non si ingarbugliano quando non usi le marionette, lascia che pendano dalla crociera.

Il palcoscenico ideale per far muovere le marionette si compone di due parti: lo scenario, dietro il quale puoi nascondere le gambe quando fai muovere i burattini ed il sipario, che ti servirà a nascondere testa e mani. Per lo scenario puoi usare un foglio di cartone dipinto e sostenuto, per evitare che cada: puoi posizionarlo per terra, ma anche sopra un tavolo. Per creare il sipario invece utilizza un lenzuolo o una tenda, appesa a circa un metro dallo scenario: la sua posizione è fondamentale, in quanto dovrà essere sufficientemente basso per non lasciare vedere le tue mani, ma al contempo abbastanza sollevato dal piano per non impedire la visuale della scena.

Lascia un commento