Casa

Trucchi per Pulire Casa

Oggi voglio svelarvi alcuni semplici trucchi per risparmiare tempo e fatica nelle pulizie domestiche, specialmente per quelle che possono sembrare insormontabili quanto le dodici fatiche di Ercole.
Cominciamo dai termosifoni, che con l’arrivo del freddo sono sicuramente uno dei nostri punti di riferimento. Prendete un vecchio manico di scopa e legate con dello spago un vecchio calzino di spugna: usatelo per togliere la polvere che si accumula tra il calorifero e la parete. Poi pulite gli elementi del termosifone con una spugnetta imbevuta in acqua calda e detersivo neutro per piatti.

Passiamo alle tende, che oltre che abbellire casa servono anche a evitare dispersioni di calore all’esterno. Prima di metterle in lavatrice ecco un trucco su come pretrattarle. Mettete le tende banche nel cestello della lavatrice con un bicchiere di aceto e succo di due limoni, e aggiungete una presa di sale grosso. Lasciate la tenda in ammollo per almeno un’ora azionando la funzione risciacquo (acqua fredda) e interrompendola quando il cestello si riempie. Poi fate risciacquare le tende senza centrifuga, e lavate poi le tende con il ciclo che usate abitualmente. Per le tende colorate sostituite la miscela di aceto e limone con un bicchiere di aceto bianco e 3 cucchiai di sale grosso. In questa maniera eliminerete macchie di grasso, polvere e giallori, e ravviverete il bianco o il colore delle vostre tende.

Per quanto riguarda i tappeti, ecco un rimedio per macchie di cibi e bevande. Dopo avere delicatamente tolto i residui con una spazzola, mettete della carta assorbente o del cartone sotto alla macchia e versate un po’ d’acqua gassata sulla superficie sporca. Tamponate per favorire l’asciugatura, evitando di lasciare il tappeto al sole perché favorirebbe il proliferare delle tarme. In ogni caso non usate mai acqua calda: espanderebbe la macchia.

Le pareti. Non ci si pensa quasi mai, a meno che non si macchino vistosamente, ma anche le pareti di casa possono e devono essere pulite. E non sempre è necessario ritinteggiare. Se la tempera o la vernice è lavabile (idropittura), potete passare le pareti con una spugna imbevuta in una soluzione d’acqua e ammoniaca (un cucchiaio per un litro d’acqua). Se le vostre pareti non sono lavabili, allora utilizzate della gomma pane e spolverate poi la superficie per rimuovere ogni residuo. Con la gomma pane potete anche rimuovere lo sporco sulle causato dal calore dei termosifoni.

Se per decorare le vostre pareti avete invece scelto la carta da parati, ecco come farla tornare pulita e splendente. Per le macchie usate 30 ml di sgrassatore universale diluito in un po’ d’acqua e passate la soluzione con un panno ben strizzato. Per la pulizia normale, invece, usate è sufficiente uno straccio in pelle leggermente inumidito. In entrambi i casi ripassate subito dopo con un panno in microfibra asciutto. Se accidentalmente la carta rimane bagnata, usate il getto d’aria fredda del phon per capelli.

Un ultimo consiglio riguarda il secchio della spazzatura. Ricordatevi di lavarlo una volta a settimana con della candeggina, asciugandolo per bene per evitare che rimanga umido. Per garantire maggior igiene mettete poi qualche cucchiaio di bicarbonato sul fondo del contenitore e uno all’interno del sacchetto.

Lascia un commento